Cosa succede in Europa?

Consultate gli eventi più importanti in programma nell’ambito degli affari europei, nonché gli eventi organizzati dalla European Newsroom.

Informazioni su enr

L’European Newsroom (enr) è un progetto di cooperazione tra agenzie di stampa di tutta l’Europa – dpa, AFP, AGERPRES, ANP, ANSA, APA, ATA, Belga, BTA, EFE, Europa Press, FENA, HINA, MIA, PAP, STA, Tanjug, TASR e UKRINFORM. Le agenzie partecipanti offrono opportunità di formazione, aggiornamento e sviluppo congiunto di standard giornalistici. Strumenti come il fact checking e la verifica aiutano a sostenere un giornalismo di qualità, contrastando la crescente diffusione di disinformazione e propaganda. Attraverso l’enr, le agenzie europee ottengono un accesso paritario alle informazioni, aprendo la strada a un giornalismo ampio e diversificato al di là dei confini nazionali.

La primera ministra italiana, Giorgia Meloni, durante una rueda de prensa en Roma, Italia, en una imagen de archivo. EFE/EPA/Riccardo Antimiani

Meloni a Tunisi, 100 milioni per frenare le partenze

Si tratta della quarta visita in dieci mesi a Kais Saied, partner prioritario nel Piano Mattei. Focus su partenze regolari.

La preoccupazione del governo per l’escalation in Medio Oriente, ‘pronti a ogni scenario’

Si valuta ora per ora lo scenario di crisi dell’area, inviando inviti alla “prudenza” a tutti i Paesi coinvolti. E si monitorano tutti gli obiettivi ritenuti sensibili in Italia, presidiati in seguito all’offensiva avviata dalla Repubblica islamica

Via libera finale alla direttiva case green, l’Italia vota contro

Italia e Ungheria votano contro, astenute Cechia, Croazia, Polonia, Slovacchia e Svezia. La polemica in Italia da subito si è concentrata sull’assenza di finanziamenti Ue e sugli standard minimi di prestazione energetica

Michel vede Meloni, ‘ottimo incontro, competitività in cima all’agenda’

Proseguono a Roma le consultazioni per la preparazione del Consiglio europeo e dell’Agenda Strategica

Il Parlamento europeo approva il nuovo Patto sui migranti

La Commissione europea guidata da Ursula von der Leyen chiude il suo mandato portando a casa uno dei dossier cruciali della legislatura

Argomento settimanale

La guerra in Ucraina, le sfide economiche, i cambiamenti climatici: l’Europa deve affrontare molti problemi. Ogni venerdì pubblichiamo un articolo su uno dei temi principali della settimana. Ci sforziamo di fornire storie su un’ampia gamma di questioni e opinioni provenienti da tutta l’Europa, contribuendo così ad una migliore comprensione delle diverse prospettive europee. L’articolo è disponibile in inglese, tedesco, spagnola e francese.

Cosa succede in Europa?

Consultate gli eventi più importanti in programma nell’ambito degli affari europei, nonché gli eventi organizzati dalla European Newsroom.

EVANews – European Video Alliance è un progetto di cooperazione tra diverse agenzie di stampa per la produzione e lo scambio di videonotizie. Oltre all’Instant News Service (INS) di Bruxelles, che coordina la piattaforma, altri partner della collaborazione sono le agenzie di stampa Deutsche Presse-Agentur dalla Germania, Adnkronos dall’Italia, Europa Press dalla Spagna, CTK dalla Repubblica Ceca e Agence Belga dal Belgio. Le istituzioni di Bruxelles comunicano principalmente a livello centrale e in inglese. Per rendere accessibile la politica europea, i giornalisti partecipanti alla piattaforma EVANews pubblicano dal loro punto di vista e nella loro lingua madre, tenendo conto della dimensione nazionale di tutte le notizie sull’UE..

EVA

L’European Data News Hub (EDNH) è un’attuale piattaforma europea per giornalisti, in cui le agenzie di stampa dpa, AFP, Ansa, Agerpres, TT e ANP collaborano come un unico team di redazione. Il loro obiettivo è fornire pacchetti di notizie basate sui dati, che consistono in fotografie, video, servizi audio, grafici interattivi, infografiche e testi in nove lingue diverse. Le agenzie distribuiscono inoltre i contenuti attraverso le loro reti, raggiungendo un gran numero di giornali, stazioni televisive e radiofoniche, utenti di telefonia mobile, operatori di siti web, banche dati, governi e istituzioni internazionali in tutto il mondo.